Tag Archives: sedie da ufficio

Perché acquistare una sedia da ufficio?

Ti sei mai chiesto perché acquistare una sedia ergonomica da ufficio? O perché sempre più persone optano per questo tipo di scelta? Oppure ancora, è davvero necessario?

Noi di Grendene siamo qui per spiegarti perché acquistare una sedia da ufficio e quali benefici si possono trarre da questo tipo di scelta.

Le sedie da ufficio sono strumenti di lavoro

Partiamo mettendo in chiaro una cosa importantissima e che, purtroppo, la maggior parte delle persone ancora ignora: le sedie girevoli da ufficio sono veri e propri strumenti di lavoro, proprio come lo sono i computer, i vari software gestionali o i macchinari per la produzione.

Esse hanno, infatti, la funzione fondamentale di sostenere l’operatore durante tutto il tempo di utilizzo, in modo da evitare che sorgano fastidiosi dolori alla schiena e impedire che ci siano cali di concentrazione e di produttività.

Le caratteristiche di una buona sedia da ufficio

Esistono moltissimi tipi di sedie da ufficio. Esse si differenziano per i materiali utilizzati, per il grado di adattabilità alle esigenze dell’utente e anche per la fascia di prezzo.

Generalmente una buona sedia da ufficio, per essere definita tale, deve essere robusta, regolabile ed ergonomica.

La robustezza è prevalentemente data dai materiali utilizzati per i vari componenti. Una buona sedia riesce a supportare il suo utilizzatore durante tutto l’arco della giornata lavorativa per svariati anni di costante utilizzo. Questo vale per tutti i suoi componenti, dai meccanismi alle imbottiture, fino ai tessuti utilizzati per il rivestimento.

Altro fattore importante è il grado di adattabilità alle esigenze dell’utente. Ogni persona è differente da un’altra; c’è chi è un po’ più basso e chi più alto, chi pesa poco e chi invece pesa un po’ di più. La possibilità di regolazione permette alle sedie ergonomiche di adattarsi alle misure di tutti in modo che siano come un abito cucito su misura.

Le sedie potranno infatti essere regolate in altezza, ma anche nell’inclinazione dello schienale. Anche braccioli, supporto lombare e poggiatesta possono essere regolabili. Un esempio è la nostra poltroncina ergonomica con schienale in rete mod. Like 700.

Like 700 Sedia da Lavoro

Questo modello, poi, può essere ancora più regolabile se si va a montare il traslatore di seduta. Questo particolare meccanismo permette l’avanzamento del sedile, andando a creare maggior spazio per la seduta, molto utile per le persone di statura alta.

Ultima caratteristica, ma non per importanza, è quella dell’ergonomicità. Una sedia ergonomica aiuta l’utilizzatore a rimanere nella posizione corretta affinché non insorgano dolori, garantendo anche da seduto il mantenimento della naturale forma ad “S” della colonna vertebrale.

Utili consigli

Ricordiamo che la sedia è uno strumento di lavoro e che, come tale, va anche saputo utilizzare. L’altezza giusta su cui va regolata la sedia è quella che permette di vedere il computer senza inclinare troppo la testa.

I piedi devono poggiare bene sul pavimento e la posizione delle gambe deve permettere la corretta circolazione del sangue, solitamente con un angolo di circa 90 gradi.

Non aspettare di avere mal di schiena prima di acquistare la tua sedia da ufficio, il tuo benessere fisico deve venire prima di tutto. Scoprirai che lavorando comodamente, starai meglio anche a livello mentale.

Come non rovinare il pavimento con le sedie da ufficio

Negli ultimi anni, a causa della pandemia, abbiamo assistito ad un cambiamento importante anche nel mondo dell’ufficio. Nuove regole, nuove disposizioni degli spazi e addirittura la nascita di moltissimi uffici tra le mura domestiche.

Questo vuol dire che le sedie da ufficio oggi trovano spazio in aree che magari, inizialmente, non erano state pensate per quel tipo di utilizzo. Molte persone si sono ritrovate a dover costruire il proprio ufficio in salotto oppure in camera da letto.

Ogni casa però, ancora più di ogni ufficio, è differente e le pavimentazioni possono essere più delicate e quindi più inclini a graffiature.  A tal proposito, in questo articolo vogliamo parlarvi di come non rovinare il pavimento con le sedie da ufficio.

Sedie girevoli con ruote

La maggior parte delle sedie girevoli da ufficio monta le ruote e, solitamente, queste ultime sono fatte in plastica dura, la quale segna facilmente pavimenti delicati come i parquet o i pavimenti in marmo. Molti vi diranno che una soluzione a questo problema potrebbe essere l’acquisto di un tappetino proteggi-pavimenti.

Questo tappetino, però, limita l’uso della sedia solamente al di sopra di esso ed inoltre può stonare con quello che è lo stile di arredamento della stanza.

La soluzione che propone Grendene è la dotazione di ruote gommate alle sedie girevoli da ufficio. Tutte le sedie di nostra produzione, su richiesta del cliente, possono montare le ruote gommate.

La nostra sedia girevole da ufficio mod. Iris 10, una volta dotata di questo tipo di ruote, risulta essere la soluzione perfetta per chi lavora in smart working o chi segue le lezioni in didattica a distanza. Rispetto ad una sedia ergonomica da ufficio, risulta essere un po’ più piccola e leggera, pur mantenendo le caratteristiche di comfort.

 

non rovinare il pavimento con le sedie da ufficio

Le ruote gommate sono adatte ad ogni tipo di pavimento; esse, infatti, non lasciano graffi o segni di vario genere, hanno la stessa scorrevolezza di quelle normali e non costano neanche tanto di più di queste ultime. Ecco perché, a differenza dei vari tappetini, sono la soluzione ideale.

Altro punto a favore delle nostre ruote gommate è il fatto che siano auto-frenanti. Una ruota auto-frenante, come suggerisce il nome, riesce a frenare in autonomia quando non c’è nessuna persona seduta e quindi nessun peso. Questo risulta utile perché, in seguito ad uno spostamento, la sedia non continuerà la sua corsa, evitando di impattare con ciò che le sta intorno.

Sedie ergonomiche con piedini

Se la tua sedia da ufficio ha i piedini, invece delle ruote, risulterà sicuramente meno mobile. Previa richiesta da parte del cliente possiamo fornirvi la vostra sedia da ufficio già con uno speciale feltro antigraffio e antirumore.

Per una soluzione più “fai da te” il nostro consiglio è quello di applicare dei semplici feltrini morbidi appena sotto ai piedini. Questi impediranno alla tua sedia di segnare o incidere il pavimento durante il trascinamento o nei piccoli spostamenti che può subire anche quando la si sta utilizzando. Questi feltrini potete trovarli facilmente in ogni negozio di fai da te oppure anche al supermercato.

Ora che avete scoperto come non rovinare il pavimento con le sedie da ufficio, passate sul nostro sito e scegliete quella che fa al caso vostro.

Come creare un ufficio perfetto in casa: 5 semplici e pratici consigli

L’anno nuovo ormai è arrivato, e con esso anche le nuove abitudini portate dalla pandemia. Tra queste, ricordiamo lo smart-working, il quale ha permesso alla maggior parte delle aziende di poter continuare l’attività nonostante l’emergenza Covid-19.

Una delle caratteristiche dello smart-working è appunto la flessibilità, grazie ad esso è possibile lavorare da remoto, gestendo al meglio il nostro tempo e trasformando casa nostra nel nuovo luogo di lavoro.

In questo articolo vogliamo darvi 5 pratici e semplici consigli per ricreare un perfetto ufficio dove lavorare anche da casa.




























1. La luce

Per prima cosa, dobbiamo decidere dove collocare la nostra postazione e optare per una stanza, un angolo della nostra abitazione che sia il più illuminato possibile; ovviamente l’ideale sarebbe che la luce fosse naturale. In quanto, la luce che proviene dalla finestra conferisce maggiore calore e positività rispetto a quella artificiale. Dove ciò non è possibile consigliamo lampadine dalla luce calda e rilassante e di evitare led che hanno luce fredda e stancano la vista. Dopo aver scelto la posizione della nostra postazione passiamo alla scelta dei mobili che devono essere comodi e funzionali.

2. La scrivania

Per quanto riguarda la scrivania in commercio ne esistono di diversi modelli, materiali, forme e stili, sta a noi scegliere in base ai nostri gusti ed abitudini seguendo 3 criteri: materiale, grandezza, forma.

In merito ai materiali in genere le opzioni sono solitamente due: per un arredo più semplice possiamo scegliere tra le diverse varietà del legno mentre se si desidera un arredo raffinato opteremo per il vetro che si distingue in due tipologie: trasparente o satinato.

Anche la grandezza e ampiezza del piano di appoggio sono importanti, mentre la forma della scrivania solitamente può essere di tipo rettangolare o sinuoso. Alla scrivania possono inoltre essere aggiunti ulteriori cassetti per garantire maggiore ordine.

3. Un ambiente naturale

Importante è inoltre ricreare un ambiente naturale, molte ricerche in ambito psicologico sostengono infatti che stare in contatto con la natura migliora l’umore.

 Quindi anche i colori che scegliamo assumono un ruolo importante. Noi vi consigliamo di circondarvi di verde e azzurro, due colori che infondono armonia, benessere e  che dunque influiscono positivamente sulla produttività.

Il nostro suggerimento è di colorare le pareti di azzurro e di dotarvi di piante che oltre a colorare la stanza di verde conferiscono tranquillità, profumo. Alcune piante come la sanseveria hanno la capacità di contrastare le radiazioni provenienti da attrezzature elettroniche.

4. Ordine e pulizia

Quarto suggerimento: per non perdere tempo è fondamentale tenere la nostra postazione in ordine e pulita; uno spazio ordinato ha il potere di mantenere la nostra mente concentrata e focalizzata al raggiungimento degli obiettivi. Dotatevi quindi di contenitori, cassetti e astucci dove riporre tutti gli strumenti di lavoro.

5. La sedia

Fondamentale è la scelta della sedia che deve essere ergonomica. Essa consente di mantenere una postura corretta e aiuta anche chi lavora da casa a salvaguardare la propria salute.

In commercio esistono vari modelli che si differenziano per colore, forma e accessori.

Le caratteristiche essenziali di una sedia sono:

  • le ruote per spostarsi rapidamente in tutte le direzioni
  • i braccioli utili per il sostegno delle braccia ed evitare l’affaticamento della colonna
  • lo schienale ergonomico sempre per mantenere una corretta postura.

Noi consigliamo, specialmente se la sedia viene usata da diverse persone, di usare un materiale traspirante che sia anche sfoderabile e lavabile.

Per quanto riguarda invece il materiale della struttura della sedia e della base deve essere un materiale resistente ad alta prestazione meccanica, come la plastica tecnica o l’alluminio, per garantire la massima robustezza e durata nel tempo.

Venite a scoprire tutti gli articoli che Grendene ha pensato per lo smart-working.

5 buone ragioni per scegliere lo “smart working”

Cos’è lo smart working?

Oggi più che mai sentiamo parlare di “smart working” ma di cosa si tratta esattamente?

Lo “smart working” è il nuovo approccio al modo di lavorare all’interno di un’organizzazione, è un modello di rapporto di lavoro caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali che sfrutta la tecnologia degli strumenti digitali che permettono di abbattere le barriere fisiche dello spazio e del tempo.

Questa modalità di lavorare da remoto viene stabilita tramite un accordo tra dipendente e datore di lavoro.

Lavorare in modalità “smart” presuppone però un percorso di cambiamento culturale e un’evoluzione dei modelli organizzativi aziendali.

Molti imprenditori infatti ritengono che per applicare questa modalità di lavoro sia fondamentale adottare una cultura aziendale basata sulla fiducia, sull’autonomia, sulla responsabilità e sulla predisposizione al cambiamento.

È inoltre essenziale stabilire opportuni indicatori chiave di performance (KPI) per monitorare i risultati e gli obiettivi da raggiungere. In questo modo sarà possibile quantificare non solo i risultati aziendali ma anche quelli dello smart working stesso.

Perché scegliere lo smart working?

Il primo vantaggio riguarda la logistica: il lavoratore non deve più perdere tempo prezioso nel tragitto casa-lavoro, evita quindi di rimanere bloccato nel traffico e soprattutto riduce al minimo il rischio di fare incidenti per la fretta di recarsi in ufficio nuocendo alla propria salute e a quella degli altri.

Secondo, lo smart working permette un miglior equilibrio tra vita privata e vita lavorativa. Questo modello infatti garantisce una maggiore flessibilità, in quanto facilita tutti quei lavoratori con famiglia e figli ad essere più presenti, permettendo loro di prestare maggiore attenzione ai propri bambini, facendo conciliare gli impegni lavorativi con quelli genitoriali. Anche i giovani possono beneficiarne in quanto possono dedicare più tempo a fare altre attività, sentirsi maggiormente realizzati, felici e di conseguenza lavorare in modo più efficiente.

Il terzo beneficio è legato proprio all’aumento della propria produttività. Grazie infatti al passaggio del lavoro “per obiettivi” e non più a lavoro a “ore lavorate” e dal controllo alla fiducia tra capo e dipendente, i lavoratori si sentono più responsabilizzati e questo favorisce un miglioramento delle performance e degli obiettivi da raggiungere, influendo positivamente sulla motivazione e sulla soddisfazione dei dipendenti nei confronti del loro lavoro.

Quarto, adottando il modello dello smart working inevitabilmente si crea una distanza tra lavoratore agile e dinamiche di ufficio.

Questo, erroneamente, viene percepito come un lato negativo in quanto non favorisce lo scambio di idee con i colleghi. Fortunatamente però con la tecnologia di cui siamo tutti dotati è molto semplice superare questo ostacolo. Anzi, questo nuovo modo di lavorare ci permette di non essere distratti o disturbati inutilmente dai nostri colleghi.

L’ultimo aspetto positivo, ma non meno importante, è che ai lavoratori “agili “viene garantita parità di trattamento rispetto ai colleghi che operano in modalità tradizionale.       È, quindi, prevista la tutela in caso di infortuni e malattie professionali.

In conclusione, scegliere lo smart working significa creare valore sia per il lavoratore sia all’azienda in quanto questa modalità di lavoro sceglie di mettere al centro dell’organizzazione la persona con lo scopo di far convergere i suoi obiettivi personali e professionali con quelli dell’azienda, facendola crescere e aumentandone la produttività. Tutto questo non deve ovviamente andare a discapito dell’ergonomia e della propria salute. Come spesso accade, infatti, poche sono le persone che ricreano, nella loro abitazione, una vera e propria postazione di lavoro smart, prediligendo invece postazioni improvvisate magari nel salotto di casa o nel tavolo da cucina utilizzando le classiche sedie a quattro gambe.

Nulla di più sbagliato per l’ergonomia, la postura e per la schiena, che a lungo andare potrebbe dar luogo a  fastidiosi dolori e indolenzimenti, dovuti dall’avere assunto una posizione di lavoro scorretta e prolungata nel tempo.

E tu cosa aspetti? Proteggi la tua schiena, vieni a scoprire le nostre sedie da ufficio perfette per lavorare dove, come e quando vuoi tu.

 

 

 

 

 

Consigli per un home office di design

Quante volte sentiamo lamentele del tipo “questa casa non è un ufficio”, spesso e volentieri al giorno d’oggi siamo sotterrati da montagne di lavoro, di responsabilità e di cose da fare con scadenze improrogabili che il lavoro ce lo dobbiamo portare a casa per causa di forza maggiore.

È per questo motivo che nelle abitazioni solitamente troviamo una stanza dedicata all’ufficio dove a

Alcuni di noi lavorano quotidianamente tutti i giorni da casa o dove altri portano a termine il lavoro la sera o durante il week end.

La stanza della casa dedicata all’ufficio spesso e volentieri, al bisogno, diventa anche studio per i ragazzi che hanno molti compiti da svolgere e una mole di studio importante da portare a termine.

È così che nasce il concetto di home office: lavorare da casa. In seguito a questa tendenza abbiamo voluto proporre modelli di sedie multifunzione dal design rivisitato, pensate non solo per essere utili e funzionali per gli adulti ma anche per arredare la casa e le camere dei ragazzi.

LikeLe sedie girevoli che noi proponiamo sono caratterizzate da meccanismi di regolazione pratici, forme e linee morbide e da colori originali, così facendo l’area di lavoro diventa elegante e raffinata, sempre in armonia con gli ambienti della casa. Le poltrone da uffico si adattano a tutti i tipi di design, a scrivanie, di metallo con piani in legno, con piani in vetro, le sedie ergonomiche sono prodotti armoniosi e che si fondono in modo equilibrato ad ogni contesto e contribuiscono a rendere la stanza dedicata all’ufficio uno spazio dinamico, versatile e creativo.

La sedia è da sempre considerata un complemento d’arredo, infatti le nostre sedie per l’home-office sono studiate per ambienti domestici e studi dal design contemporaneo ma si adattano perfettamente anche alle camere da letto a ridosso di scrivanie.

Per i più giovani, che stanno crescendo, e che passano la maggior parte del loro tempo seduti alla scrivania e che a maggior ragione hanno bisogno di una poltrona ergonomica che supporti la schiena al meglio,  Grendene ha creato

Like è la poltroncina operativa personalizzabile , ideale per l’home-office in quanto garantisce comfort ed ergonomia ad un prezzo vantaggioso, senza rinunciare al design, è dotata di schienale ergonomico, disponibile in rete tecnica, segue la naturale inclinazione della schiena, sostenendola durante tutta l’attività lavorativa e di studio, mentre i comodi braccioli regolabili e il meccanismo di regolazione sincronizzato garantiscono un’ottima postura, permettendo a chiunque di trovare, con estrema semplicità, la propria posizione ottimale.

Like si adatta perfettamente anche in camere da letto, scrivania e zone studio.

Grazie a prodotti di design come la sedia per ufficio Like possiamo lavorare comodamente da casa decorando e completando con stile il nostro arredamento.

 

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Per avere maggiori informazioni o per ricevere un preventivo su un prodotto in particolare, contattaci!